Per meglio comprendere il Katana no Kata

"...il principio fondamentale dello IAI è il " SAYA NO UCHI", cioè vincere senza sfoderare, dimostrare cioè una tale superiorità nei confronti  dell'avversario da indurlo ad abbandonare la contesa ancora prima di averla iniziata..."

viene dal termine IRU: ovvero esistere, AI deriva da AWASERU: fondersi.

IAI significa dunque unirsi nel duello con l'avversario, nella comunione indissolubile con l'arma: la Katana.

IAIDO: la via dell'unione, ma una seconda ipotesi dice che Iai significa "scontro da seduti" (I=seduto, AI=scontro).

 

PUNTI BASE

  • Zanshin :Questa è una parola che non si traduce affatto in italiano. Si è spesso tradotto come consapevolezza, ma questo non è giusto. La consapevolezza di ciò che è intorno, potenziali minacce, potenziali pericoli, ecc. 
    La Zanshin indica lo stato d'animo dopo che l'azione è stata compiuta. Essa è caratterizzata da kamae (guardia) o shisei (posizione) dopo il taglio, da seme (pressione - spinta) dopo il taglio, dalla proiezione del ki e la continuazione della respirazione (kiai o se del caso) dopo il taglio.
  • Ma (Maai):Distanza dell’attacco. Bisogna tenere le distanze di attacco appropriate e i tempi appropriati (tempismo).
  • Metsuke:Guardando le montagne lontane. Questo significa mettere a fuoco con gli occhi a distanza.
  • Te-no-uchi: Afferrare la tsuka ( impugnatura della spada). Bisogna afferrare la tsuka correttamente, per rendere efficace il nukitsuke o il Kirioroshi.

Te no uchi

 

PUNTI TECNICI
Non importa quale stile di Iaido è praticato, ogni Kata segue lo stesso disegno base di 4 sezioni:

  • NUKITSUKE (sfodero e taglio)
  • KIRIOROSHI (taglio principale a due mani)
  • CHIBURI (sgrondo del sangue)
  • NOTO (rinfodero)

TIPI DI TAGLI:

  • Kesa giri - taglio diagonale verso il basso
  • Katate kesagiri - con una mano taglio diagonale
  • Morote kesagiri - a due mani taglio diagonale
  • Kirioroshi - movimento di taglio verso il basso.
  • Nukitsuke - sguainare la spada dal fodero
  • Furi kaburi - sollevando la spada sopra la testa
  • Sune gakoi - blocco per proteggere la gamba (tibia)
  • Tsuki – spinta
  • Yoko ichi monji - taglio orizzontale



ALCUNI TERMINI

  • Seiza - in ginocchio / seduta
  • Sayabiki - Movimento per sguainare la spada
  • Chiburi - scrollarsi di dosso di sangue, la pulizia della lama
  • O-chiburi - grande circolare
  • Yoko chiburi - Orizzontale, spostare di lato
  • Shimeru - Strizzare. La torsione verso l'interno delle mani sulla tsuka alla fine del taglio.
  • Tai sabaki - Il movimento del corpo
  • Ashi sabaki - movimento del piede o della gamba

Stampa   Email